Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Amore’


L’arte dev’essere condivisa, la creatività senza condivisione è sola più d’ogni altra cosa. La solitudine della creante è privazione d’amore. E l’amore di chi crea è passione verso chi lo com-prende, verso chi l’am-mira per ri-mirare.
L’amore della creazione non è durevole. E’ illusorio e per questo ciclico.

L’illusione è preziosa, imaginifica. Apre il campo visivo all’idea creativa che si insinua depositando il seme della creazione, trasformando l’illusione in opera. Ma l’opera non dura, poiché immaginata in una visione e poi costretta. Cio’ che dura è la creatura, risultato dell’artista creante.

Senza l’illusione e la fantasia non esisterebbe creatura, quindi non esisterebbe passione, né amore.
L’illusione controllata è fonte di ogni emozione, di ogni stimolo, lo starter di tutti i nostri sogni.

L’amore resistente è poi il simbolo, la colla, l’armonia dell’opera matura ma questa tensione non dura che se contratta, oltre la morte. Amare una sola creazione, sarebbe come non amare o non continuare ad amare. Per questo ri-creaiamo e probabilmente a forza di farlo arriviamo al capolavoro.

Annunci

Read Full Post »

libre


Avoir quelqu’un dans la peau
Dépasser les barreaux
Emigrer tot
Revenir à nouveau
Retrouver la force qu’il faut
Reconstruire un nid jumeau
Sauter sur un carreau
Travailler ce qu’il vaut
Vivre comme un oiseau

Colombes

Colombes

Read Full Post »

Grano


Trovero’ quell’amore
che odora di grano
il sorriso lungo
sulle labbra morbide
assenti di parole
occhi e fronte aperta
in un unico pensiero
disteso.

Mi accompagnerà serena
lo sguardo
alla luce d’estate
che attende la sera.

Trovero’ la strada semplice
per farmi amare
in pace.

Al rientro avro’ polmoni
pieni di soddisfazione.
Abbraccero’ chi mi segue
senza essere braccato
stringendo quest’amore folle
cosi’ sano
trovero’ la quiete come in natura
la mia anima in viaggio
l’amore di me.

l’amore di me..Immagine

Read Full Post »

Corpo a corpo


60139_156023664422578_100000448369597_370945_2952077_nBattersi

Inghiottire

il timore

l’affanno.

E alla fine

se va bene

negli occhi

pezzi di te

o l’amore

riflesso.

Read Full Post »


Sono un’artista, una letterata, una donna d’ingegno e d’impegno. Ma non ci voglio credere, non voglio credere a quel che sento. Stesa sul divano del caffè in riva al canale saint martin a parigi, quello del cinema Mk2;

Ricapitolando:
seduta con la mia gamba balenga, in riva al fiume, nel caffè del cinema, libreria accanto, già una passione impossibile avviata..sono la rappresentazione di me stessa nella rappresentazione di un altro mondo possibile, inquadrata in uno spazio sociale speciale e particolare, costruito appositamente per l’altra arte, la settima. E io sogno l’ottava, che è quella mia: esprimermi con l’estmità baumiana, ma profonda e costruttiva. Sono lo spazio in cui mi trovo. 

Rifletto: 
mi faccio rapire dalla mia piccola e secondaria passione, piuttosto che da me stessa, dalla mia grandezza, dalle mie capacità, dalla mia forza interiore..dalla mia creazione. Almeno così credo prima di debrouiller toutes mes idées. 

Poi:
Sono a Parigi! Partita senza arte né parte..o meglio, partita con arte e parte ma da sola, fiera, fiduciosa. Ora mi impiglio su uno scoglio, storto, un dosso rimosso, un chi che non ha ki..mi intrico dentro i soliti meandri di me, la bimba che vola via, cercando altrove l’amore, l’arte, la bellezza che ha dentro. 

Perché:
Innanzitutto siamo soli, sempre più. Siamo in cerca gli uni degli altri ma se ci scontriamo in un bacio, non ci fermiamo, non ce la facciamo. È troppo osare amare, se poi si rischia di soffrire o di imegnarsi. È troppo duro il carico, e se poi si ha già amato ci si chiede perché dover ricominciare daccapo.

Io: 
Io amo. Amo sempre, finché dura veramente. Io mi batto, mi accollo la pesantezza di un rapporto, la costruzione, gli impedimenti, le difficoltà. Ne vale la pena, ne vale sempre la pena.

Il mondo fuori di qui (fuori di me):
Invece no. Cinismo. Freddezza. Leggerezza. Amare fugacemente, una sera, una notte, senza amore. E poi ricominciare..
La paura è ormai determinante. Si ha paura di amare ma è un bisogno primario, come far l’amore, come mangiare. E’ un bisogno primario l’affetto, la comunanza.

Risoluzione:
E così il mondo muore, privato di affetto, privato di amore, privato di impegno.
E’ qui la questione, in politica, come in amore: troppo impegnativo, troppo rischioso, meglio andare avanti così, con gli acquisti, un iPad, o consumando un’ora di Internet,  uno stato su facebook e tanti, tanti amici.

Biblio
Da leggere:
– joel kovel “the enemy of nature, the end of capitalism or the end of the world
 http://www.joelkovel.com/bookstore.html#TEON

– Zigmund Baumann “la solitudine del cittadino globale”
Disimpegno, intimity ed estimity su facebook e nel mondo moderno
http://blog.ilmanifesto.it/laretenelcappio/2011/04/11/il-profilo-facebook-di-zygmunt-bauman/ :
” Rete è cioè la dimensione propria della modernità liquida, che non prevede norme, istituzioni o relazioni stabili. La rete si tesse e si disfa; è come la tela di Penelope che si costruisce il giorno per disfarla la notte o viceversa perché non è concesso nessun progetto, ma appunto un eterno presente.”

Da ascoltare:
  http://www.youtube.com/watch?v=7pA5UhNaYw0

Read Full Post »

Scuola Ambulante di Agricoltura

il pensiero che fa, il fa che pensa

Cristina Rosati

scegliere cosa raccontare è un atto di resistenza

Mazzetta

Ce la possiamo fare

vibrisse, bollettino

di letture e scritture a cura di giulio mozzi

Le Comptoir

« Le comptoir d'un café est le parlement du peuple » Honoré de Balzac

Centro Immobiliare

IL CLIENTE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI

Carteggi Letterari - critica e dintorni

webmagazine di cultura, arte, musica, attualità, letteratura, poesia

Polvere da sparo

Sono figlio del cammino, la carovana è la mia casa _Amin Maalouf_

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

wonder-in-elis

scritturapoesiaspokenwordvideoscript

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

womenareurope

Per un'altra Europa - Towards a different Europe

Askavusa

Collettivo

WOMEN NOT AFRAID

“Siamo pervase dalla nostalgia per l’antica natura selvaggia. […] Ci hanno insegnato a vergognarci di un simile desiderio.” C. P. E.

Frank Iodice

«Lo scrittore è una persona vigliacca, opportunista, sacrificata al gioco continuo della forma e della trama. Un individuo destinato alla perpetua insoddisfazione.»

Umbria Take Away | Umbria Take Away

"dall’Africa ‘o Mediterraneo st’anema nun se ferma maje.."

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Caffè Letterario

E' un punto d'incontro di blogger

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

pensieri&fatti

È il proprio tempo preso nel pensiero - Friedrich Hegel

BatBlog

pensieri per resistere, idee per vivere. meglio.

PONTITIBETANI

Zone Temporaneamente Autonome

Nomfup

Only connect

Stefania Boleso

Small marketing talks

DonneViola

Siamo Donne Viola, donne che non hanno bisogno di urlare e prevaricare per far sentire la propria voce nella società

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: